Rolls Royce Phantom 1

Naviga per
Opzioni di acquisto
Free Shipping 2
  1. No
  2. Yes

Pneumatici per Rolls-Royce Phantom 1

La Rolls-Royce Phantom 1 montava pneumatici 700x21, tra questi i Michelin garantiscono la migliore aderenza e la marcia più confortevole, mentre i Dunlop offrono la migliore stabilità e durata.

4 elementi

per pagina

    Rolls Royce Phantom 1 Pneumatici Raccomandati


  1. 700x21 Michelin D.R.
    i
    7.00 x 21 Michelin D.R.

    A partire da 688,80 US$ 574,00 US$

  2. 700x21 Dunlop F4
    i
    7.00 x 21 Dunlop F4

    A partire da 80,64 US$ 67,20 US$

  3. 600/650x17 Ensign F4
    i
    7.00 x 21 Ensign F4

    A partire da 445,20 US$ 371,00 US$

  4. 700S21 Excelsior Comp H
    i
    7.00 S 21 Excelsior Comp H

    A partire da 436,80 US$ 364,00 US$

4 elementi

per pagina

La Rolls Royce Phantom 1 montato 700x21 pneumatici, di cui la Michelin garantiscono la migliore aderenza e la marcia più confortevole e la Dunlop la migliore stabilità e longevità.

Storia della Rolls-Royce Phantom 1

Come la famosa Ghost, la Phantom 1 fu costruita nel Regno Unito e negli Stati Uniti, ma il modello statunitense fu lanciato sul mercato un anno dopo quello britannico, sostituendo completamente la Silver Ghost due anni dopo.

Uno delle novità rispetto alla Silver Ghost fu lo sviluppo del motore in linea a sei cilindri con valvole in testa comandate ad aste e bilancieri. Il motore era formato da tre unità di due cilindri ciascuno con testata amovibile: una tecnologia molto moderna e innovativa per l'epoca.

Un propulsore così grande era inoltre adatto a produrre la potenza necessaria per una vettura tanto voluminosa e pesante. I pistoni avevano un alesaggio di 107,9 mm (4¼") e una corsa di 139,7 mm (5,5") per una cilindrata di 7.7 litri. Dal 1928 la testata fu costruita in alluminio in sostituzione della ghisa.

Il modello montava sospensioni a balestra semiellittica sull'avantreno e sospensioni di tipo cantilever sul retrotreno. L'impianto frenante sulle quattro ruote era dotato di servofreno, sebbene i primi esemplari destinati al mercato statunitense montassero freni solo sulle ruote posteriori.

Una differenza importante tra gli esemplari prodotti negli Stati Uniti e nel Regno Unito era il passo: entrambi specificati con la stessa lunghezza di base pari a 3644,90 mm (143½"), il modello a passo lungo britannico era più lungo con i suoi 3822 mm (150,5") rispetto alla versione americana da 3721 mm (146,5").

Un'altra differenza era il cambio: gli esemplari britannici ne montavano uno a quattro velocità, mentre quelli americani ne avevano installato uno a tre. Entrambi avevano una frizione monodisco a secco. I modelli del Regno Unito furono costruiti presso lo stabilimento Rolls-Royce di Derby, mentre quelli americani a Springfield in Massachusetts.


Non riesci a trovare quello che stai cercando? Qualsiasi domanda?