Distributore globale della Collezione PIRELLI Collezione & Rivenditore della collezione di pneumatici Michelin.

Alfa Romeo 2600

9 elementi

per pagina

9 elementi

per pagina

Alfa Romeo 2600 classica

L'Alfa Romeo 2600 Classica era l'ammiraglia a sei cilindri dell'Alfa Romeo e fu prodotta dal 1961 al 1968 e subentrò all'Alfa Romeo 2000 Classica. Storicamente è famosa per essere stata l'ultima Alfa Romeo dotata di motore a sei cilindri in linea con doppio albero a camme in testa. Dagli anni Venti fino a quel momento, questa era stata la struttura tradizionale dei motori Alfa Romeo, ma l'azienda ora era più propensa ad adottare una versione a quattro cilindri per soddisfare l'orientamento verso vetture più economiche del dopoguerra.

La 2600 fu presentata al Salone dell'Auto di Ginevra nel 1962 sotto forma di berlina con scocca realizzata in azienda, in una versione due-più-due cabriolet realizzata dalla Carrozzeria Touring e in una versione coupé con scocca curata dalla Bertone. Una versione cabriolet basata sull'Alfa Romeo Sprint coupé venne presentata dalla Bertone nel 1963. Si chiamava anche questa Alfa Romeo 2600 Sprint, ma non entrò in produzione. La 2600 SZ con carrozzeria fastback coupé disegnata da Zagato e la 2600 Deluxe in edizione limitata con carrozzeria a sei finestre a cura delle Officine Stampaggi Industriale furono presentate tre anni dopo, nel 1965 al Salone dell'Auto di Francoforte.

Lo stile dell'Alfa Romeo non piacque, come confermato dal numero limitato di esemplari venduti. Mentre le vendite della maggior parte delle Alfa Romeo Berlina nella storia del marchio superarono quelle dei modelli sportivi più specializzati della stessa gamma, quelle dell'Alfa Romeo 2600 Berlina Classica non superarono la 2600 Sprint e Spider. Lo stile dell'Alfa Romeo 2600 Spider era ispirato a quella della sua sorella più piccola, la Giulietta Spider: sicuramente bella, ma senza la sua grazia e il suo equilibrio. La vettura risultò peggiore della Giulietta Spider anche a livello di maneggevolezza: un aspetto non trascurabile per una vettura di orientamento sportivo. Un punto a suo favore era il fatto che si trattasse di una cabriolet a quattro posti, nonostante i due sedili posteriori fossero piuttosto stretti e piccoli

La 2600 Sprint classica ebbe maggiore successo. Si trattava di una coupé di grandi dimensioni per quattro adulti destinata al turismo veloce e ai viaggi lunghi! Come tale, non fu necessario metterla a confronto con altri modelli della gamma Alfa Romeo classica, in quanto nessuno era direttamente paragonabile. Avendo una destinazione d'uso particolare, orientata verso un turismo veloce più che a una guida sportiva come accadeva generalmente in un'Alfa Romeo classica, l'agilità e l'equilibrio che caratterizzavano le Alfa Romeo più piccole importavano di meno, mentre la stabilità e la guida più fluida, che favorivano la potenza e la coppia del suo motore a sei cilindri, erano imprescindibili. Grazie a queste caratteristiche, aggiunte al maggiore spazio e comfort, l'Alfa Romeo 2600 Sprint classica riuscì a conquistare il pubblico. Inoltre, questa vettura aveva ereditato anche lo stile affilato e moderno della sua precorritrice, la 2000 Sprint, aspetto che contribuì sicuramente a farne la vettura più venduta della gamma 2600. Le sue forme erano il risultato del primo grande progetto di Giorgetto Giugiaro come capo designer della Carrozzeria Bertone, ritenuto anche tra i progetti più influenti nella storia dello stile classico di Alfa Romeo.

Il Governo Italiano acquistò un discreto numero di Alfa Romeo 2600 Sprint, equipaggiandole e modificandole appositamente per utilizzare come auto della polizia. Esse vennero soprannominate rispettivamente "Pantera" e "Gazzella", sulla base dei simboli delle squadre di pronto intervento che le guidavano. Si trattava di vetture molto adatte agli inseguimenti ad alta velocità, resi necessari per contrastare un numero sempre più alto di rapine a mano armata ad opera delle bande motorizzate dell'Italia degli anni Sessanta. Queste auto fecero la loro apparizione in diversi film dell'epoca sull'argomento.


Non riesci a trovare quello che stai cercando? Qualsiasi domanda?